Blog: http://zarathustra.ilcannocchiale.it

Autoincoscienza di classe

Anche le rivolte in Italia sono nazional-popolari, come il Festival di S.Remo, Porta a Porta e Domenica in.
Se viene ucciso un tifoso, il gregge calciofilo lo sente come simile. Scatta la rivolta, esplode la guerriglia.
I mezzi di disinformazione di massa foraggiano il proprio gregge scatenano il dibattito.



Se muore un operaio era un collega. Potremmo chiamarla autoincoscienza di classe. Da lavarsi preferibilmente la domenica allo stadio.

Pubblicato il 12/11/2007 alle 11.41 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web